sport

Napoli saluta dopo 12 stagioni il capitano “Marekiaro” Hamsik

hamsik

Napoli saluta dopo 12 stagioni il capitano “Marekiaro” Hamsik

di Giuseppe Carrubba

Ci siamo, purtroppo, quel giorno tanto odiato e che speravamo non arrivasse è, invece, puntualmente giunto: Marek Hamsik,il capitano, lascia Napoli e vola in Cina. La telenovela “Hamsik” si è chiusa alla fine con la conclusione peggiore per i tifosi.

Le dodici stagioni di Hamsik sotto al Vesuvio l’hanno visto crescere da un giovane ventenne talentuoso all’uomo che superò tutti i record. Primo giocatore azzurro ad aver raggiunto la soglia delle 520 presenze con la maglia del Napoli, capocannoniere indiscusso con 121 goal nella storia azzurra, superando tra gli altri un certo Diego Armando Maradona. Per non parlare del suo attaccamento morale e spirituale a questa maglia e questa città: Hamsik durante la sua carriera in azzurro ha rifiutato offerte dalle big europee che gli proponevano contratti faraonici e l’opportunità di andare a giocare nelle squadre più blasonate del mondo,pochi calciatori in questo mondo governato dal dio danaro l’avrebbero fatto.

Marekiaro fu soprannominato così dalla sua gente, metaforicamente i tifosi in lui ci si specchiavano come in una delle acque più belle di Napoli. Le sue creste divennero sempre più una moda e grazie a lui i barbieri napoletani incrementarono ancora di più il loro bagaglio “lavorativo”.

Oggi, però, dopo ben 12 stagioni, si chiude la più bella storia d’amore azzurra di tutti i tempi. Marekiaro Hamsik va via da Napoli, l'”Orocolato” ( un altro dei suoi soprannomi) non brillerà più nel golfo di Napoli.

Hamsik resterà comunque per tutto quello che ha fatto negli annali partenopei, inoltre merita pienamente i riconoscimenti dovuti e per questo sale sull’Olimpo,si siede affianco agli Dei Azzurri e resterà per sempre uno dei più grandi giocatori della storia napoletana. GRAZIE CAPITANO !