politica

La Campania presenta un nuovo piano contro il bullismo

bullismo

La Campania presenta un nuovo piano contro il bullismo

di Alfonso Infantino

La Regione Campania scende in campo per combattere contro il bullismo e il cyber bullismo, piaghe che purtroppo esistono ancora e che vanno prima o poi (più prima che poi) spazzate via per sempre.

La Regione avvia un nuovo piano per prevenire, gestire e contrastare il fenomeno del bullismo e del cyber bullismo. Piano ai quali partecipano partnership come scuole, ASL, soggetti del terzo settore e altri enti pubblici.

Un progetto che contenga azioni per spiegare il problema che il bullismo e le conseguenze che esso comporta. Lezioni sociali per sensibilizzare ragazzi e ragazze, ma anche grandi e piccini, per far recepire un chiaro messaggio: basta bullismo!

I carnefici oggi sono ancora più vigliacchi, celandosi dietro a un computer, smartphone o tablet; qualsiasi mezzo tecnologico e informatico per andare a caccia di innocenti vittime. Bersagli facili da individuare e perseguitare.

Il progetto organizzato dalla Regione è formato da diversi mini -progetti dal costo cadauno di diecimila euro, volti non solo a centralizzare il rapporto vittima – bullo, ma anche gli effetti collaterali ed esterni che esso scaturisce.

L’idea che trapela dai vertici della regione Campania, è di coinvolgere più persone possibili, chi ha avuto esperienza diretta e indiretta del fenomeno o chi invece non è stato/a né vittima e né carnefice. Un’iniziativa formativa e illuminante.