economia

Bonus idrico: ecco la domanda da presentare per ottenere l’agevolazione

bonus idrico

Bonus idrico: ecco la domanda da presentare per ottenere l’agevolazione

Bonus idrico, come ottenerlo? Importanti novità per i consumatori. Dal 1° luglio possono essere presentate presso i Comuni le domande per beneficiare del bonus sociale idrico per le famiglie in condizioni di disagio economico.

All’agevolazione possono accedere i nuclei famigliari con Isee (Indicatore di situazione economica equivalente) inferiore a 8.107,50 euro, estendibile a 20.000 euro se vi sono almeno quattro figli a carico fiscalmente.

Come presentare la richiesta?

La domanda è da presentare al Comune di residenza o ai Caf delegati dal Comune. Per il 2018 il bonus idrico consisterà in una corresponsione compensativa una tantum su quanto pagato per la bolletta acqua (attenzione solo per l’acqua, no per la quota su fognatura e depurazione).

I requisiti richiesti per avere accesso all’agevolazione sono i seguenti:

  • Residenza nell’abitazione per cui si chiede il bonus;
  • L’abitazione non deve essere di categoria catastale A1 casa signorile, A/7 villino e A/9 castelli o palazzi di prestigio;
  • Il limite di reddito Isee deve rientrare nelle soglie fissate dell’Autorità idrica locale.

Secondo il portale dell’Inps la domanda per accedere al Bonus Idrico deve essere presentata presso gli uffici dei servizi sociali del Comune di residenza. Spetterà all’ente comunale a verificare le istanze con la documentazione allegata.

LEGGI ANCHE STAI DIVENTANDO MAMMA?ECCO COME RICHIEDERE IL BONUS DI 800 EURO